Come ho incontrato i pesci – Ota Pavel (2017)

0
67

Molto insolito e divertente questo libro che racconta la vita attraverso una grande passione: la pesca.

Ota Pavel appare quasi ingenuo nel raccontare dei pesci, delle canne, delle levatacce per andare a pescare… ma la verità è che se guardiamo un po’ più in la ci accorgiamo che ci sta raccontando la storia di una vita con apparente leggerezza ma con grande profondità.

Ci inganna con questa sua scrittura mascolina, asciutta, virile e un po’ goffa, che solo con la coda dell’occhio ci lascia vedere i grandi eventi della storia che passano sullo sfondo del racconto (una tra tutte le Seconda Guerra Mondiale e la persecuzione razziale).

Non ho molto altro da dire su questo libro, se non ribadire che quella che ad una prima occhiata sembra una prosa casuale, che racconta aneddoti spesso slegati tra di loro, ci riserva delle riflessioni e delle metafore molto belle.

Altra nota positiva: la veste grafica del libro. Insolita e raffinata.

In definitiva un libro sicuramente atipico e creativo che ho apprezzato molto, soprattutto dopo qualche capitolo…

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here